Il festival di Cannes “è lieto di accogliere un nuovo operatore che ha deciso di investire nel cinema, ma vuole ribadire il suo sostegno alla tradizionale modalità di esposizione del cinema in Francia e nel mondo”.

Così si rivolge a Netflix, dicendo che dal 2018 i film nella selezione ufficiale e in concorso dovranno avere una destinazione iniziale per le sale cinematografiche in Francia.

Questo dopo le polemiche scoppiate per i film di Noah Baumbach e Bong Joon Ho, prodotti da Netflix.

Cannes ha invitato “invano Netflix ad accettare che questi due film” possano raggiungere i cinema francesi e non solo gli abbonati alla piattaforma.

Nessun accordo è stato raggiunto, dicono dal Festival, da qui la decisione a partire dal 2018.