Kraftwerk e Giorgio Moroder, pionieri della musica elettronica, sono i primi artisti che si esibiranno a Torino con show in esclusiva italiana sul palco delle OGR (le ex Officine Grandi Riparazioni), il nuovo hub della ricerca artistica e tecnologica che sta nascendo nel cuore della città.

Moroder darà il via alla festa inaugurale delle Ogr sabato 30 settembre, con un concerto che celebra i 40 anni della sua carriera.

Dal 4 al 7 novembre, nella settimana dell’arte contemporanea, i Kraftwerk porteranno in anteprima italiana la loro serie di concerti in 3D.

Riqualificate e restituite alla città da Fondazione Crt, le ex Officine Grandi Riparazioni sono uno spazio di 35.000 metri quadrati a ridosso del centro di Torino.

Costruite alla fine dell’Ottocento e adibite sino ai primi anni ’90 alla manutenzione dei veicoli ferroviari, sono l’unico esempio di riconversione industriale in Europa finalizzato a far convivere al proprio interno due anime: quella della ricerca artistica, in tutte le sue declinazioni, e quella della ricerca in ambito tecnologico.

Gli Eventi

Il 30 settembre, in esclusiva italiana e in prima europea, verrà rappresentato – a ingresso gratuito: apertura accrediti dal 22 giugno 2017 su www.ogrtorino.it – il progetto “An Evening with Giorgio Moroder feat. Giorgio Moroder, the Heritage Orchestra & the Ensemble Symphony Orchestra”.

Il concerto approda per la prima volta in Europa dopo il debutto internazionale alla Concert Hall della Sidney Opera House nel 2014. Sul palco, oltre a Giorgio Moroder, un’orchestra di 36 elementi, sintetizzatori, batteria e percussioni, coriste e cantanti che riproporranno i suoi grandi successi con arrangiamenti orchestrali curati da Chris Wheeler.

Il repertorio spazia dal periodo disco (da “From Here To Eternity” ai brani con Donna Summer) – ai temi principali delle colonne sonore di film memorabili (“Midnight Express”, “Scarface”, “Flashdance”, “American Gigolo”, “Top Gun”, “Neverending Story”) – passando attraverso le prestigiose collaborazioni che hanno segnato la carriera del musicista altoatesino.

Oltre a Moroder, il “Big Bang” – due settimane di festa che permetteranno al pubblico di esplorare gratuitamente l’universo artistico di OGR Torino – vedrà il coinvolgimento di numerosi altri artisti e protagonisti della musica italiana e internazionale, che verranno annunciati in un percorso di svelamento a tappe fino all’apertura di un sistema di accredito che aprirà all’inizio dell’estate.

Dopo le settimane inaugurali, il palco delle OGR si animerà nuovamente durante la Contemporary Art Week di Torino: dal 4 al 7 novembre i Kraftwerk porteranno alle OGR in anteprima italiana la loro serie di concerti in 3D “The Catalogue – 1 2 3 4 5 6 7 8″ (biglietti in vendita già da domani 13 maggio in esclusiva su www.ogrtorino.it).

“The Catalogue – 1 2 3 4 5 6 7 8” è un viaggio cronologico attraverso il percorso artistico dei Kraftwerk, da “Autobahn” a “Tour de France”. Le performance includono nuove improvvisazioni, proiezioni e animazioni 3D. A partire da “Autobahn” e in ordine cronologico, ogni serata rivisita integralmente due album dei Kraftwerk accanto ad altri brani del loro repertorio.

La prima retrospettiva dei Kraftwerk si è tenuta nel 2012 a New York, al Museum of Modern Art. Dopo quell’evento, sono seguite varie performance di “The Catalogue – 1 2 3 4 5 6 7 8” (a Düsseldorf, a Londra, a Tokyo, a Sydney, a Los Angeles, a Vienna, a Parigi, a Berlino e a Bilbao).

 

KRAFTWERK – 3D
The Catalogue – 1 2 3 4 5 6 7 8

4 novembre
Autobahn (1974)
Radio-Activity (1975)

5 novembre
Trans Europe Express (1977)
The Man-Machine (1978)

6 novembre
Computer World (1981)
Techno Pop (1986)

7 novembre
The Mix (1991)
Tour de France (2003)

Biglietti online su www.ogrtorino.it
Prezzo: €47 + €3 prevendita
Dalla prossima stagione gli spazi ospiteranno, in continua rotazione, mostre, spettacoli, concerti – dalla musica classica a quella elettronica – eventi di teatro, danza e arti performative, laboratori, start up, imprese innovative, unendo le idee e i valori della creatività con gli strumenti e i linguaggi delle nuove tecnologie digitali.

L’inaugurazione di OGR sarà il 30 settembre, con il “Big Bang” che durerà fino al 14 ottobre: due settimane di festa che permetteranno al pubblico di esplorare gratuitamente l’universo artistico di OGR Torino.