Per chi considera già arretrato scrivere dettando al pc o allo smartphone, Facebook apre nuove prospettive: scrivere con la mente.

L’idea è stata lanciata all’F8, la conferenza degli sviluppatori di Facebook. E se questo non sembra abbastanza avveniristico si è parlato anche di una tecnologia in grado di far “ascoltare con la pelle”.

“Comunicazione vocale silenziosa” – 60 scienziati e ingegneri sono stati messi al lavoro nel Building 8, il laboratorio di ricerca di Facebook dedicato a progetti riservati.

Ecco cosa ha scritto Regina Dugan, vicepresidente di Facebook responsabile del Building 8: “Nei prossimi due anni costruiremo sistemi che dimostrano la possibilità di digitare a una velocità di 100 parole al minuto – cinque volte più rapidamente di come si può scrivere su uno smartphone – decodificando l’attività neurale dedicata al discorso”

Mark Zuckerberg pensa in grande e vuole realizzare un “dispositivo indossabile”, parole sue.