Dopo quasi 30 anni la Sony Music torna a produrre vinili in proprio, aprirà una fabbrica in Giappone nel marzo 2018. La multinazionale aveva smesso la produzione casalinga del supporto nel 1989 dopo l’avvento dei cd.

La decisione è stata presa per tenere il passo alla crescente richiesta di vinili.

Secondo i dati della Bpi, l’industria di settore inglese, nel 2016 le vendite di vinili hanno raggiunto i livelli di prima del 1991.

Solo in Gran Bretagna sono aumentate del 53% per un totale di 3,2 milioni di unità.

All’inizio di quest’anno, scrive Billboard, la Sony Music ha installato un macchinario per tagliare i vinili nella sua filiale di Tokyo, possibile anticipo dei suoi piani futuri.

Secondo le indiscrezioni, la prima ondata di vinili ‘fatti in casa’ dovrebbe riguardare principalmente musica giapponese.